logo

Dove Siamo

  • camere Imola
  • Indirizzo: via Imola Centro, 1
  • Provincia: BO
  • Città: Imola
  • Cap: 40026

Camere Imola

featured image

Sei un rivenditore di camere di Imola e cerchi uno spazio in cui promuovere la tua attività?

Non attendere oltre: molti possibili acquirenti stanno cercando proprio ora idee e spunti per arredare la loro camera. A Imola tutti devono sapere dove ti trovi!

Contattaci





In zona puoi trovare anche:

MARTINA IMMOBILIARE S.R.L.

VIA UGO LAMBERTINI, 6
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542642735

VICCHI GALLI MARIA ANGELA

VIA DELLA VENEZIANA, 1
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542666420

FRISONI RAPEZZI GIANCARLA

VICOLO DEL BOSCO, 9/3
40141BOLOGNA (BO)

Tel. 051471386

MARZADURI ROMANO

VIA FRANCESCO CAVAZZONI, 39
40139BOLOGNA (BO)

Tel. 051491497

VIGNOLI DINO

VIA ASIAGO, 10/4
40131BOLOGNA (BO)

Tel. 051558431

B & B ELEGANCE

VIALE CARLO BERTI PICHAT, 32
40127BOLOGNA (BO)

Tel. 051253041


Camera a Imola: garanzia di qualità

La camera tradizionale di Imola si compone di mobili e complementi d’arredo che, pur variando nello stile, nelle forme e nei colori, deve sempre rispondere ai requisiti di comodità e sicurezza.

Varcando la soglia d’ingresso, è molto importante avere dello spazio in cui muoversi liberamente; quindi è necessario che tutti i mobili siano disposti con ordine, per ottimizzare la metratura e mantenere liberi i passaggi.

Che si tratti della camera di un bambino, di un ragazzo o di una coppia, gli elementi che non possono assolutamente mancare sono: il letto, a una piazza, una piazza e mezza o due, dalla forma classica o più arrotondata, con materasso in lattice o ad acqua; ed uno o due comodini, con la classica abat-jour per illuminare le letture.

Procedendo, si trovano i mobili più grandi, come gli armadi, indispensabili a contenere tutti i vestiti e qualche asciugamano o coperta, spazio permettendo. Inoltre, qualche cassettiera portaoggetti, una mini libreria e un paio di mensole. Eventualmente, anche la tv, il computer e qualche console per videogioco.

Da non sottovalutare è l’importanza delle tende e delle decorazioni a parete; esse, infatti, se anonime, non giocano un peso decisivo ma, se assenti, rendono la stanza completamente spoglia; se, invece, sono presenti e giocano sui colori, sulle fantasie o su qualche altro punto forte, danno la svolta alla camera, che acquista immediatamente personalità.

Soprattutto se la camera da letto appartiene ad un/a bambino/a o ragazzo/a, probabilmente troviamo una scrivania con cassetti aggiuntivi per raccogliere libri e strumenti utili alla fase scolare.

In ogni caso, se l’obiettivo è quello di organizzare nei minimi dettagli la propria camera, a Imola le idee e i consigli di certo non mancano! Sia che si debba arredarla dall’inizio sia che manchino solo dei piccoli dettagli per completarla, il risultato di certo non deluderà!

Qualche informazione su Imola

Imola è uno dei più grandi comuni della provincia di Bologna, con i suoi quasi 70mila abitanti, ed è famosa nel mondo non solo per il turismo e per l’arte, ma anche per la presenza dell’autodromo, intitolato a “”””Enzo e Dino Ferrari””””, che ora non ospita le gare di Formula 1, ma in passato è stato teatro di avvincenti duelli con protagoniste proprio le “”””rosse”””” di Maranello.

Raggiungere Imola è facilissimo sia attraverso l’autostrada adriatica, che in treno, ed anche in aereo, dati i soli 30 chilometri di distanza da Bologna. Imola è anche una delle città della ceramica, con una importante Cooperativa, che produce pavimenti in gres porcellanato, ed è attualmente il gruppo “”””leader”””” in Italia in questo settore.

Tra le cose da vedere durante una visita a Imola, c’è sicuramente la Rocca Sforzesca, risalente al “”””Duecento”””” che al suo interno ospita sia un allestimento di ceramiche medievali di grande prestigio, che una collezione di rare armi antiche. Inoltre, si può passeggiare sui suoi “”””camminamenti”””” gustando un panorama a 360° che offre la visione sia dell’Appennino che della pianura che circonda la città. Molti sono anche i palazzi nobiliari che si trovano nel suo centro storico, che in gran parte sono aperti per le visite al pubblico. Tra questi il più suggestivo è sicuramente Palazzo Tozzoni, con le sue cantine nelle quali si trova una collezione di attrezzi e strumenti legati alla civiltà contadina; nei piani superiori, invece, si trovano degli arredi splendidamente conservati. Di grande interesse è anche il Museo di San Domenico, che si trova nel chiostro di un ex convento, quello dei Santi Nicolò e Domenico, situato vicino all’omonima chiesa. In questo museo sono ospitati sia la sezione archeologica del Museo “”””Giuseppe Scarabelli””””, che la Pinacoteca Civica nella quale si trovano opere di maestri di epoche diverse, come Bartolomeo Cesi, Innocenzo da Imola, De Pisis e Guttuso.

Come rendere più rilassante la propria camera da letto?

La camera da letto è la stanza in cui si trascorre la maggior parte della giornata e, anche se buona parte di questo tempo è dedicata al sonno, è importante essere circondati da un ambiente rilassante ed in grado di ispirare sensazioni di pacatezza.

Iniziamo dal colore dei muri che ci avvolgono: essi dovrebbero essere di qualche colore tenue, nelle tonalità pastello. In alternativa, la scelta potrebbe ricadere sul colore della pace per eccellenza, il bianco; in questo caso, bisognerebbe puntare sull’arredo a tinta unica per creare un leggero contrasto. No ai colori decisi, in particolare il rosso che risulterebbe troppo aggressivo.

Un ruolo importante è giocato dalle dimensioni della propria camera; se sono piuttosto abbondanti, si può optare per un angolo riservato in cui leggere e concedersi attimi di relax su una comoda poltrona. In questo caso, molto importante è la scelta della composizione dell’area, la cui parola chiave dev’essere: comodità. Quindi, da tenere sempre vicino a sè, un tavolino e/o un comodino. Se, al contrario, la propria camera è piuttosto piccola, bisogna giocare sugli specchi; sistemati verticalmente, aumenteranno il senso di profondità della stanza e daranno maggiore luminosità; l’effetto aumenterà ancora di più se le pareti sono bianche.

Per quanto riguarda l’arredo, non bisogna eccedere con mobili ed accessori; anche se inizialmente sembrerà di avere una stanza piuttosto spoglia, nel lungo andare questa decisione non potrà che avere effetti benefici sulla nostra mente e sul nostro sonno; infatti, ordine e pulizia determineranno una sensazione di pace e tranquillità, ed il sonno non potrà che migliorare.

In ogni caso, che sia bianca o colorata, l’importante è scegliere una tonalità che ci faccia stare in pace con noi stessi; basta poco per trovare la camera più adatta a Imola!

Ri-arredare la camera risparmiando

Se la camera da letto è scialba, priva di personalità, uguale da molti anni e non trasmette più la sensazione piacevole dell’inizio, bisogna intervenire. E non servono eccessive disponibilità economiche, basta qualche piccola idea per rimettere a nuovo una stanza ormai trascurata.

Il colpo d’occhio quando si entra in camera è, ovviamente, il colore delle pareti. Quindi, se questo non è più apprezzato o è leggermente sbiadito e rovinato, ridipingere i muri basterà a dare un grande stravolgimento inziale. Le opzioni sono due: utilizzare lo stesso colore su tutte le pareti o preferire due tonalità o, addirittura, due colori diversi. In quest’ultimo caso, a distinguersi dev’essere la parete su cui poggia la testiera del letto. Può essere apprezzata l’idea di aggiungere qualche piccolo disegno con degli stencil o attaccare della carta da parati decorata. Ovviamente, il risparmio sta nell’effettuare queste operazione da soli, senza l’ausilio di nessun imbianchino.

Un secondo cambiamento importante da realizzare è modificare, dove possibile, qualche elemento d’arredo o, addirittura, la direzione del letto. Nel caso questo non bastasse o non fosse realizzabile, è consigliabile modificare la testiera stessa, con un po’ di fantasia e qualche piccola decorazione. Inoltre, cambiando le cuciture, si possono modificare le tende, o, eventualmente, sostituirle con altre lasciate nel cassetto. Anche se non sono appena uscite dal negozio più bello della città, cambieranno completamente l’aria della camera.

Se tutto ciò ancora non bastasse, con piccole realizzazioni di bricolage e decoupage, si potranno riutilizzare vecchi oggetti usurati, che acquisteranno nuova vita e renderanno la camera uno spazio del tutto rinnovato; scopri come fare e trova tante altre ispirazioni per la tua camera a Imola!

L’elemento fondamentale: il letto

Il punto forte di ogni camera da letto è, ovviamente, il letto. Esso è il centro focale della stanza per eccellenza e su di esso si trascorrono molte ore della propria vita.

A Imola la scelta di letti è molto ampia: è bene considerare tutte le alternative con attenzione e trovare quello più adatto alle proprie esigenze.

Partiamo dagli elementi che lo compongono: esso dispone di una base, comprendente un telaio e la rete, che sorreggono il materasso, e, agli estremi, troviamo in coordinato la pediera e la testiera. Per quanto riguarda la rete, la più diffusa oggi è quella realizzata in legno e metallo, con doghe elastiche, a discapito di quella metallica, meno resistente. La testiera è una barriera a doppia protezione: fa sì che la testa non sbatta contro il muro e che quest’ultimo non venga facilmente rovinato; se imbottita, funge anche da comodo appoggio; se, invece, è in ferro battuto, ottone o legno, svolge una funzione quasi solamente decorativa.

Al giorno d’oggi, in cui gli spazi di una casa o un appartamento tendono a ridursi, è fondamentale sfruttarli al meglio. Ecco, quindi, che uno dei modelli maggiormente diffusi è il letto salvaspazio, disponibile in molte versioni: il più conosciuto è senza dubbio il letto a castello in versione tradizionale, con un letto al piano inferiore ed uno a quello superiore, o in versione moderna, con un letto superiore e cassettiere e armadi o una scrivania a quello inferiore. Esiste, inoltre, il letto pieghevole, con un sottile materasso e una struttura che si piega su sé stessa; e, ancora, il letto estraibile che, grazie ad un sistema di scorrimento, consente di trasformare un letto singolo in uno matrimoniale; infine, il letto a scomparsa, completamente richiudibile su una parete.

Spunti dalle camere subacquee

Dormire sempre nella stessa camera da letto può risultare piuttosto noioso a volte, soprattutto quando si scopre che è possibile dormire sott’acqua. Ebbene sì, basta, infatti, soggiornare in uno dei pochi hotel che, pur non essendo completamente sommersi, dispongono di alcune camere subacquee in cui gli ospiti non devono far altro che godersi il panorama. Che si trovino in Europa o nell’altro emisfero, che si guardi cosa succede quando l’Atlantico bagna la Svezia o come si incrociano i colori della barriera corallina, ciò che la natura è in grado di offrire difficilmente può essere descritto a parole. Scopriamo quindi dove sono, se volessimo farci un’idea per la prossima vacanza. O, nel caso non potessimo realizzare questo sogno, possiamo prendere almeno un po’ d’ispirazione per un tocco di originalità da spostare nella nostra camera.

Il primo hotel ad offrire l’insolito intrattenimento subacqueo è L’Atlantis, The Palm a Dubai, con camere e bagno dalla vista sugli squali, con finestre sia sul soffitto che sul pavimento per ammirare uno spettacolo più unico che raro. Spostandosi al The Manta Resort, Isola Pemba a Zanzibar, ammirare lo spettacolo marino non è così semplice o, piuttosto, ordinario; è necessario, infatti, approdare al resort galleggiante tramite una barca a vela di legno e godersi la bellezza del mondo subacqueo dall’unica camera disponibile, sul cui soffitto è posta una terrazza su cui rilassarsi.

Il mare, nelle sue mille sfaccettature, può essere d’ispirazione per una camera originale in zona balneare, basata su colori freschi ed un arredamento leggero; anche in questo senso, le idee provenienti da Imola sono differenti. Lasciamoci trasportare!